CONFARTIGIANATO AL MEETING INTERNAZIONALE DI RIMINI - AGOSTO 2016

Un “partecipazione” che si rinnova in una Presenza attiva e propositiva !     La “Confartigianato Imprese Latina”, anche quest’anno con una propria delegazione, guidata dal Presidente provinciale di Confartigianato Giuseppe Michelini, sarà presente a fine Agosto al “meeting di Rimini”, la manifestazione internazionale voluta da Don Giussani come momento di confronto e di incontro tra diverse esperienze culturali, sociali ed economiche. E’ questa la quinta volta – ha dichiarato Ivan Simeone Direttore provinciale della Confartigianato- che la Confartigianato della provincia di Latina, parteciperà attivamente al meeting di Rimini, in collaborazione con la Camera di Commercio di Latina e con una rappresentanza di piccoli imprenditori locali. Un momento di testimonianza ma anche di incontro e di dibattito per i nostri operatori. Un momento di crescita e sollecitazioni. Come ogni anno – evidenzia Ivan Simeone - , vogliamo spiegare “il perché” Confartigianato è presente in un evento internazionale come è il meeting. Non è una fiera o una esposizione. E’ l’incontro di alcune esperienze di vita vissuta. Non si può catalogare il meeting, come non lo si può spiegare se non immergendocisi e mettendosi in discussione. Confartigianato, è bene rammentarlo, rappresenta un tessuto imprenditoriale e produttivo fatto maggiormente di piccole e medie imprese, aziende artigiane e familiari, ma anche molte famiglie attraverso il proprio Patronato INAPA, il CAAF ed Enti come l’ ANAP (terza età) e l’ ANCoS, l’ Ente di promozione sociale. Confartigianato è anche un grande “segretariato sociale per le famiglie” ed il meeting di Rimini è un punto di riferimento certamente non secondario nello scenario nazionale ed internazionale. La realtà odierna, come ci rammenta Papa Francesco, ci pone sempre nuove sfide che per noi, a volte, sono persino difficili da comprendere; gli enormi cambiamenti culturali richiedono che prestiamo costante attenzione per cercare di esprimere le verità di sempre in un linguaggio che consenta di riconoscere la sua permanente novità oggi. Questo vale anche per chi opera nel mondo economico, in azienda e deve sempre rinnovarsi e porsi in discussione su più livelli: da quello professionale a quello etico. Anche noi di Confartigianato, noi dipendenti, noi imprenditori, noi operatori sociali dobbiamo avere il coraggio di “vedere” con occhi diversi ed accettare le numerose sfide del presente. Oggi, come ci ricorda Giussani, certi valori devono necessariamente essere “incarnati” nell’attività del nostro quotidiano. Il confronto e l’incontro – conclude Ivan Simeone- con altre esperienze di vita vissuta, anche imprenditoriale  che avviene al meeting, aiuta anche le nostre imprese ad affrontare il quotidiano con una motivazione in più !   Latina 2 agosto 2016 Confartigianato Imprese Latina