CONFARTIGIANATO e COMUNE DI APRILIA A SOSTEGNO DEGLI ANZIANI

Aprilia: Segretariato Sociale di Confartigianato e Comune Aprilia… continuano le iniziative a tutela della terza età   Incontro al Comune di Aprilia con Istituzioni locali, Forze dell’Ordine e cittadini.   Alla presenza di numerosi rappresentanti dei Centri Anziani e cittadini di Aprilia, Martedì 31 maggio presso la sala consiliare del Comune di Aprilia, si è svolto il seminario informativo "Come prevenire le truffe agli anziani",  organizzato dalla “Confartigianato Persone” di Latina con il Comune di Aprilia. Presenti rappresentanti delle Istituzioni locali, Forze dell’Ordine e Confartigianato. La “Confartigianato Persone Latina” al suo secondo appuntamento, sempre a difesa della terza età che rappresenta un bersaglio facile per i malintenzionati. Anziani che aprono le porte a truffatori in borghese, falsi funzionari di Asl e Inps e finti volontari di parrocchie. Contatori e bollette da controllare, distrazioni indotte, pedinamenti successivi al prelievo bancomat. Cambiano le scene e i personaggi, ma la storia ha sempre lo stesso finale: il raggiro. Estorcere denaro e lasciare l'anziano indifeso nella vergogna.   L'attenzione a tale problematica – ha evidenziato l'Assessore ai Servizi Sociali Eva Torselli aprendo i lavori, promotrice dell’iniziativa - è sempre crescente nei confronti delle fasce deboli e il Comune di Aprilia vuole essere sempre più punto di riferimento dei cittadini ed attento alle emergenze sociali del territorio   Il Sindaco Antonio Terra ha evidenziato che su Aprilia esistono ben 6 centri anziani "tutti vivi, molto frequentati e ben attrezzati". Pertanto all'aumento degli over 65 corrisponde un aumento di potenziali vittime. Il Lazio è la regione italiana che detiene questo triste primato. Da qui la necessità di sensibilizzare sempre più sul tema.   Ivan Simeone, direttore provinciale della Confartigianato, ha illustrato alcuni dati nazionali e locali sulle dinamiche delle truffe, offrendo un primo spaccato relativo alle indagini che si stanno realizzando in Aprilia tramite questionari ad opera dell’ ANCoS l’ Ente di promozione sociale della Confartigianato. "La giornata di informazione rientra nel progetto nazionale che da anni Confartigianato porta avanti con il Ministero degli Interni", e "bisogna rafforzare il legame con le Forze dell'Ordine – continua Simeone – ; ogni ora ci sono 30 vittime di truffa e il dato sta incalzando". La Confartigianato sta creando una rete solidale operativa, tra famiglie, centri sociali, sindacati, comuni e servizi sociali, grazie al lavoro continuo dello Sportello di ascolto. "Promuovere la cultura della difesa civile" incalza il direttore della Confartigianato "è il nostro obiettivo". Secondo gli ultimi dati statistici, il cittadino ha un forte sentimento di fiducia nei confronti delle Forze dell’Ordine.   Il Col. Vincenzo Ingrosso, comandante territoriale dei Carabinieri di Aprilia, ha evidenziato l'importanza di un sempre maggior legame tra i cittadini e le forze dell’Ordine, evidenziando come i Carabinieri hanno come vocazione l’aiuto al cittadino. Il Comandante Ingrosso ha anche evidenziato l’importanza e la funzionalità del numero unico di pronto intervento del 112, numero universale, attivo in tutta Europa. Il fine precipuo è quello affinché la percentuale delle truffe si azzeri. Sono stati, altresì, illustrati ai partecipanti vari esempi realmente accaduti di frode.   "L'abilità del truffatore è di colpire soprattutto chi si trova in stato di solitudine" evidenzia con certezza secondo la sua lunga esperienza Lucia di Pierro, Vice Questore commissariato PS di Cisterna "i truffatori agiscono sempre in coppia e nel 90% dei casi c'è sempre una donna che per sua natura ispira sicurezza e fiducia ma non è altro che una complice". Ma un dato preoccupante è rappresentato da un significativo 77% che non denuncia l'accaduto per paura o perchè ritiene sia una perdita di tempo. E invece proprio con le denunce si può arginare il fenomeno e diffondere al meglio le informazioni affinchè "sia sempre più stretta la collaborazione tra cittadini ed istituzioni" conclude SE il dott. Luigi Scipioni, vice Prefetto Vicario di Latina   Latina 1 giugno 2016   Confartigianato Persone Latina